Luigi Ghirri
Il passaggio attraverso la fotografia di Luigi Ghirri si è consumato nell'arco di venti anni. Un tempo breve, ma sufficiente a farlo diventare uno dei venti fotografi più significativi del XX secolo, secondo i curatori della mostra Photographie 1922-1982 tenutasi a Colonia nel 1982.
Il ruolo da lui rivestito nella fotografia contemporanea è stato rilevante e lo attesta il cambiamento che ha impresso al modo di rappresentare il paesaggio nel corso degli anni Ottanta e in genere alla fotografia italiana dell'ultimo quarto di secolo.
Ghirri ha saputo cogliere la bellezza nell'immobilità ordinata e silenziosa dei suoi paesaggi, nelle tonalità tenui, nell'armonia cromatica che rendono le sue immagini inconfondibili.
Dal 1992, l' Archivio Luigi Ghirri cura la sua opera.

le sue fotografie
Aggiornato il 11 Giugno 2016